Attualità

Stroncato da un malore a 44 anni lo chef Giuseppe Palmisano

Era titolare, insieme alla moglie, del ristorante Materia Prima a San Michele Salentino. Il cordoglio del sindaco Giovanni Allegrini

SAN MICHELE SALENTINO -  E' stato stroncato, probabilmente, da un infarto lo chef pugliese Giuseppe Palmisano, titolare del risorante "Materia Prima" a San Michele Salentino. Aveva 44 anni: la sua vita si è fermata ieri sera (martedì 1 marzo 2022) nella sua abitazione a Ceglie Messapica, città dove si era trasferito da alcuni mesi con la moglie e i due figli per dare avvio ad un nuovo progetto gastronomico. Nonostante l'arrivo del 118 per lo chef non c’è stato nulla da fare. 

Giuseppe Palmisano era molto conosciuto per la sua lunga carriera: dopo una piccola parentesi all'estero subito dopo il diploma all'Alberghiero di Brindisi e l'esperienza estera all'Acquarello di Monaco di Baviera, tornato in Italia aveva fatto un passaggio al Four Seasons di Milano, alla Campus Etoile Academy, scuola di alta cucina del gruppo Boscolo e consulente per alcune aperture di ristoranti nei Caraibi, a Copenhagen e a Bologna, per Unipol. Nel 2017 il ritorno nella sua terra natìa, San Michele Salentino, insieme alla moglie Elisa, originaria delle Marche, e l'inaugurazione di "Materia Prima" con portate cucinate con i prodotti del territorio e stagionali.

I funerali si svolgeranno questo pomeriggio (mercoledì 2 marzo 2022) alle ore 16 nella chiesa di San Michele Arcangelo a San Michele Salentino. Tra i messaggi di cordoglio quello del primo cittadino Giovanni Allegrini: "Ho appreso la notizia della scomparsa improvvisa di Giuseppe Palmisano, chef riconosciuto e apprezzato dalla nostra comunità e da tante persone che in questi anni hanno frequentato il ristorante "Materia Prima". Grazie al suo estro, la sua passione per il lavoro, la cura per l'ambiente si è fatto conoscere nella nostra regione e non solo: una cucina semplice e genuina tale da farne un veicolo di cultura e ricevere numerose attestazioni sulle migliori guide enogastronomiche. Una notizia terribile che ci addolora, esprimo la mia vicinanza e quelle dell'amministrazione comunale e del paese di San Michele Salentino a tutta la famiglia."

Si parla di